no-effort management
Seguici su   Facebook   Facebook   Facebook   IT   GB  
 
   
 
 
Newsletter 1 / Febbraio 2011 Archivio dlle newsletter

Osservare? Sì, grazie
Nei nostri laboratori si impara una cosa che è apparentemente facile: l'osservazione di se stessi e del proprio ambiente di riferimento.

Educarsi all'osservazione è difficile perché la nostra mente è una mente condizionata: vede ciò che vuole vedere, ciò che è abituata a vedere e si aspetta solo il conosciuto. 
Se un comportamento è stato di successo, pensa che lo sarà sempre. E se qualcosa non funziona come previsto, cerca fuori di sé il responsabile.

Fuori niente è statico, tutto è turbinoso e difficilmente prevedibile. 

Anche se l'uomo fa da sempre sforzi per rendere tutto più controllabile, nello stesso tempo in cui questo sforzo avviene, le variabili da controllare si moltiplicano e la visione complessiva diventa - scusate il gioco di parole - più complessa da visualizzare.

Se guardiamo ai metodi tradizionali di gestione delle risorse umane - nati per governare l'investimento più importante e significativo che c'è nelle aziende odierne -  nessuno di essi, più o meno, garantisce come un tempo la gestione dei fenomeni complessi o sistemici. 

Pensiamo alla valutazione del personale: essa è relegata ad un colloquio di valutazione capo-collaboratore. 
E il sistema dove lo mettiamo? 
L'azione di ogni collaboratore ha influenza sul cliente più lontano, perché il cliente è nel nostro sistema e sente la nostra energia e le nostre vibrazioni.  

Dovrebbe entrare anche lui nella valutazione! 

Come può una valutazione restare confinata al rapporto a due. 

Eppure continuiamo a vivere nell'illusione che i fenomeni gestiti localmente portino ad un controllo globale.

E' vero il contrario: il controllo globale sistemico porta alla comprensione e al governo dei fenomeni locali.

Qui, a no-effort management ci occupiamo di leadership, di comunicazione e cambiamento: e li vediamo a 360 gradi. Comprendiamo tutto il sistema. Nessuno è escluso perché tutti stanno contribuendo al risultato aziendale.

Ci occupiamo di osservazione: di noi stessi e del nostro sistema. Qualcuno se ne va dal nostro sistema? Valutiamo sistemicamente l'effetto che ha questa uscita. Perché risente dell'uscita non solo il rapporto tra le persone, ma anche il rapporto con i clienti che sentiranno se l'uscita è stata gestita "sistemicamente" oppure no. 

Figuriamoci aziende più grandi tipo quelle che trasferiscono impianti e produzioni all'estero. I loro manager si stanno chiedendo quali saranno gli effetti sistemici di tali scelte? A volte, il successo o l'insuccesso di un'operazione complessa dipende da questa piccola considerazione: come sto trattando coloro che non ci saranno più? 
Spesso, ciò non avviene e... auguri a queste imprese "inconsapevoli" e ai loro manager!

Abbiamo bisogno di un nuovo modo di vivere il lavoro e l'organizzazione. Siamo globalizzati, ma la nostra è una mente vecchia.

L'approccio del Systemic Thinking apre la mente e sono contento di vedere che molti dei manager con cui lavoro stanno ottenendo risultati visibili nelle loro aziende e nella loro vita perché si ritrovano con una mente ringiovanita.

Il 24 febbraio e l'8 marzo terrò un paio di presentazioni sul tema della leadership e della comunicazione sistemica e su questo nuovo modo di pensare. 

Invito tutti gli iscritti a questa newsletter a partecipare e ad estendere l'invito ai loro amici. 

Per sapere come fare ad iscriversi, scaricate il pdf.

Partecipate, anche se ci siete già stati. E' un'occasione di riflessione e di auto-osservazione. 

Se qualcuno si iscriverà ad uno dei nostri laboratori, sarà poi mio piacere guidarlo nella profonda trasformazione del suo modo di intendere il lavoro e di governare gli altri. 

Sarà mia cura portarlo ad un profondo rilassamento dal quale nasceranno grandi frutti.

Lo dice, per fortuna, la storia dei nostri laboratori

Anurag Gaeta

 
 
 
   
 
   
  © 2009- No-Effort Management, tutti i diritti riservati
  Viale Col di Lana, 12 | 20136 Milano | Tel. +39 02 89.42.26.09 | info@noem.it | Cookie Policy
   
 
Newsletter Contatto